La BERS fornirà all'Ucraina 300 milioni di euro per ripristinare le infrastrutture energetiche e costruire una nuova generazione decentralizzata

7 Giugno 2024
18

L'Ucraina e la BERS hanno firmato un memorandum in base al quale la Banca europea fornirà 300 milioni di euro per sostenere il settore energetico ucraino. "Questo sostegno contribuirà a raggiungere il nostro obiettivo: garantire una fornitura di elettricità stabile e ininterrotta all'intero territorio dell'Ucraina", ha dichiarato il primo ministro Denys Shmyhal. Secondo lui, i fondi saranno indirizzati alle società energetiche statali per il ripristino delle capacità di generazione e delle infrastrutture, nonché per la costruzione di una nuova struttura di generazione decentralizzata. In totale, la BERS ha fornito 4 miliardi di euro all'Ucraina dall'inizio dell'invasione russa su vasta scala. Shmyhal ha definito il rafforzamento dell'industria energetica dopo gli attacchi terroristici russi una priorità chiave del governo. Secondo Shmyhal, le conseguenze degli attacchi russi alle infrastrutture energetiche costringeranno gli ucraini a conservare l'elettricità per anni.

Fonte: Ukraine Business News

 

 

bottone