valle d'aosta

Valle d'Aosta

Gli orientamenti strategici regionali in tema di export e internazionalizzazione

La Regione autonoma Valle d’Aosta adotta le disposizioni applicative della legge regionale 31 marzo 2015 n. 6, art.24. Le imprese di tutte le dimensioni in forma singola o associata possono accedere ad un sostegno nella forma di contributo a fondo perduto per gli studi relativi a strategie di marketing, partecipazione a manifestazioni fieristiche e promozionali, progettazione e realizzazione di nuove campagne pubblicitarie.

I servizi regionali di assistenza alle imprese

Servizi di affiancamento e consulenza

Oltre al sostegno delle attività delle imprese, la Regione fornisce, tramite la Chambre valdôtaine, ai sensi dell’art. 5 della l.r. 8/2016 (che dispone che la Regione possa avvalersi della Camera valdostana delle imprese e delle professioni) numerosi servizi per l’internazionalizzazione, quali:

  • lo Sportello Spin2 e la rete europea EEN - Enterprise Europe Network a supporto delle PMI
  • il supporto consulenziale in tema di commercio internazionale
  • interventi di tutoring per l'export mediante affiancamento in azienda di Temporary Export Manager (TEM)
  • eventi di informazione e formazione per le imprese in materia di export 
  • lo Sportello export flying desk ICE per l’internazionalizzazione, in collaborazione con Confindustria Valle d'Aosta
  • il Portale di promozione delle imprese valdostane www.madeinvda.it.
Servizi di supporto finanziario

La Regione autonoma Valle d’Aosta sostiene direttamente i processi di internazionalizzazione delle imprese mediante l’art. 24 della l.r. 6/2003, che prevede la concessione di agevolazioni alle imprese industriali e artigiane che operano in Valle d’Aosta per la realizzazione delle seguenti iniziative:

  • studi relativi a strategie di marketing finalizzate alla internazionalizzazione, compresa la ricerca di collaborazioni interaziendali, nonché l’assistenza tecnica, giuridica e fiscale inerente la definizione dei relativi accordi
  • partecipazione a manifestazioni fieristiche e promozionali che si svolgono all’estero o che si svolgono nel territorio nazionale ma hanno rilevanza internazionale
  • progettazione e realizzazione di nuove campagne pubblicitarie.

I contributi a fondo perduto coprono una percentuale dei costi sostenuti dalle imprese che va dal 30% al 60%, in relazione al numero di paesi esteri coinvolti e alla presenza di collaborazioni interaziendali con altre imprese italiane o straniere.

La Regione, mediante la l.r. 6/2003, in particolare dell’art. 24, comma 3 bis, sostiene anche le iniziative di associazioni di categoria, enti pubblici ed enti privati che organizzano manifestazioni fieristiche e promozionali, in Italia o all’estero, che abbiano ricadute relativamente all’internazionalizzazione delle imprese.

La Regione partecipa, poi, direttamente alle Fiere a carattere internazionale più rilevanti per il tessuto economico locale, ospitando le imprese più rappresentative del territorio in stand collettivi.

Ai sensi dell’art. 56 della l.r. 8/2020, la Regione concede alle imprese contributi a fondo perduto, nella misura del 50% della spesa ammissibile, per l’effettuazione di investimenti, materiali e immateriali, finalizzati allo sviluppo della digitalizzazione e di soluzioni di commercio elettronico e alla realizzazione di campagne pubblicitarie. Si sta lavorando alla predisposizione delle disposizioni attuative.

Strutture dedicate

Promozione e Commercio Estero – Chambre Valdôtaine

Lo Sportello SPIN2 è un servizio associato fra la Camera valdostana delle imprese e delle professioni e Unioncamere Piemonte, che ha come mission la promozione ed il sostegno delle attività economiche del territorio, favorendo i processi di internazionalizzazione, di innovazione e di ricerca e trasferimento tecnologico delle imprese locali.

Enterprise Europe Network

La rete comunitaria Enterprise Europe Network, opera per la promozione del sistema Valle d'Aosta attraverso:

  • gestione di progetti a favore di settori strategici innovativi
  • gestione di sportelli telematici, banche dati, repertori e osservatori sull'attività delle imprese e sull'economia regionale
  • promozione di occasioni di incontro e di cooperazione tra imprese
  • diffusione di dati, notizie ed informazioni sui mercati esteri e sul trasferimento tecnologico
  • assistenza per la partecipazione a gare e progetti comunitari e per l'accesso ai finanziamenti
  • collaborazione, grazie all'adesione alla rete comunitaria Enterprise Europe Network, con gli uffici della Commissione Europea per l'attuazione di progetti comunitari.

Certificazione Estera

La Chambre valdôtaine si occupa del rilascio della documentazione necessaria per il commercio estero, in particolare:

  • rilascio dei certificati di origine
  • visti e legalizzazioni di firma
  • rilascio di Carnet ATA
  • rilascio di certificati di libera vendita
  • attribuzione del numero meccanografico.

Programmi e iniziative in corso

L'art. 24 della l.r. 6/2003 prevede la concessione di contributi a imprese industriali o artigiane, singole o associate, per la realizzazione di iniziative dirette allo sviluppo dell'attività promozionale e commerciale.

Beneficiari dei contributi, sono le piccole e medie imprese industriali e artigiane (PMI), singole o associate, le grandi imprese industriali.

La spesa minima ammissibile è di 2.500,00 euro, la spesa massima di 50.000,00 euro, al netto degli oneri fiscali. I contributi possono essere concessi in regime “de minimis”, a consuntivo, con riferimento alle spese sostenute entro 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda di contributo, oppure, in alternativa, esclusivamente alle PMI e alle iniziative di cui alle lettere a) e b) dell’articolo 3 della l.r. 6/2003, in regime di esenzione ai sensi degli articoli 18 e 19 del Reg. (UE) n. 651/2014, previa presentazione della domanda prima dell’effettuazione o della partecipazione all’iniziativa e delle relative spese.

Per accedere alle agevolazioni, le imprese devono possedere i seguenti requisiti: essere iscritte nel Registro imprese o nell’Albo degli artigiani; operare nei settori di attività elencati in calce alle disposizioni di carattere generale relative alla l.r. 6/2003 (Allegato 1) (è escluso il settore della produzione primaria). Ai fini della liquidazione delle agevolazioni, le imprese devono operare in Valle d’Aosta con proprie unità locali.

Per saperne di più

L'art. 24, comma 3bis, della l.r. 6/2003 prevede la concessione di contributi ad associazioni di categoria, enti pubblici ed enti privati diversi dalle imprese, per l'organizzazione di manifestazioni fieristiche e promozionali in Italia o all’estero, che abbiano ricadute relativamente all’internazionalizzazione delle imprese.

Beneficiari sono:

  • le associazioni di categoria
  • gli enti pubblici
  • gli enti privati diversi dalle imprese.

Per ogni singola iniziativa il limite massimo di contributo è pari al 30% della spesa ammissibile. Il limite minimo di spesa ammissibile è di 2.500,00 euro, mentre il limite massimo è di 50.000,00 euro, al netto degli oneri fiscali.

Per saperne di più

In occasione della consultazione con le associazioni di categoria maggiormente rappresentative degli imprenditori industriali ed artigiani, nonché con gli enti interessati allo sviluppo del sistema produttivo regionale, prevista dall'art. 23 della l.r. 6/2003, sono stati presentati alcuni eventi di carattere internazionale, che potrebbero essere di interesse delle imprese valdostane.

Per saperne di più

Contatti

Ufficio regionale di riferimento Struttura attrattività del territorio, internazionalizzazione e artigianato di tradizione

Piazza della Repubblica, 15 - 11100 Aosta

Dandres Emanuela

e.dandres@regione.vda.it
0165274763

Borre Valentina

va.borre@regione.vda.it
0165274584

I servizi regionali