Regione Sicilia

Sicilia

Gli orientamenti strategici regionali in tema di export e internazionalizzazione

Il principale strumento di policy in materia di export e internazionalizzazione è il PRINT SICILIA, Programma Regionale per l’internazionalizzazione. Ad esso si accompagnano supporti di natura più operativa che completano il quadro di azione per l’internazionalizzazione, tra questi il piano di azione del PRINT, documento a carattere operativo, che ha il compito di declinare in task operativi la strategia descritta nel PRINT, tenendo conto degli effetti delle congiunture, degli esiti delle azioni svolte e degli adattamenti ritenuti necessari, delle eventuali necessità di adeguare le dotazioni finanziarie alle disponibilità del momento.

Dal piano di azione del PRINT sono sviluppati i piani di attività degli attori principali della policy per l’internazionalizzazione, in primis lo SPRINT. Relativamente agli strumenti di policy rilevanti va certamente citata la SRI, Strategia Regionale dell’Innovazione per la Specializzazione Intelligente, che sebbene goda di un percorso elaborativo autonomo, è da considerarsi propedeutica al PRINT stesso, al fine di contribuire allo sviluppo internazionale degli ambiti più strategici di sviluppo regionale.

Il PRINT SICILIA e relativo Piano di azione 2016-2018, è stato apprezzato con Delibera di Giunta n.290 del 09 agosto 2016. Il Piano di Azione 2019/2021 è stato approvato con Delibera di Giunta n.162 del 16 maggio 2019. Gli ambiti settoriali prioritari sono dunque quelli della S3 Sicilia e cioè Scienze della Vita, Energia, Smart Cities, Turismo, Beni Culturali e Cultura, Economia del Mare, Agroalimentare. A questi settori, è stato aggiunto un settimo ambito, definito “4.0” e si riferisce alle tematiche ICT, Big Data, Internet delle cose.

I servizi regionali di assistenza alle imprese

Servizi di supporto finanziario

Azione 3.4.2 del PO FESR SICILIA- “Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore delle PMI”.

Categoria: Strumento di sostegno all’export.

Cos’è: L’azione promuove iniziative di supporto individuale a beneficio di singole imprese per l’accompagnamento delle stesse nel proprio percorso di internazionalizzazione e di sostegno per l’accesso ai mercati (ad. es. certificazione di prodotto, questioni legali o fiscali, consulenze esterne, ecc.) da acquistare presso soggetti qualificati. Lo strumento è in fase di attuazione e al momento non sono previste nuove edizioni del bando.

Beneficiari sono le imprese (escluse le grandi imprese) in forma singola o associata.

Agevolazione Prevista: Le agevolazioni per la realizzazione delle attività sono concesse in conformità a quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1407/2013 («de minimis») della Commissione del 18 dicembre 2013, (€ 200. 000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari). Le agevolazioni «de minimis» sono concesse nella forma di un contributo in conto capitale nella misura massima dell’80% dei costi ammissibili, fino all’importo di:

  • 100.000 euro per progetti proposti da singole PMI in forma singola
  • 200.000 euro per progetti proposti da PMI in forma associata in ATS, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete Contratto), Consorzi, Società consortili.

Le spese ammissibili a contributo sono le seguenti:

  • costi dei servizi di consulenza per l’internazionalizzazione prestati da consulenti esterni
  • costi per eventi internazionali e per attività funzionali allo sviluppo della dimensione internazionale della PMI ovvero al lancio di prodotti.
Strutture dedicate
  • Dipartimento Regionale alle Attività Produttive
  • Servizio 4s – Internazionalizzazione, attività promozionale e PRINT

Programmi e iniziative in corso

Si tratta di un azione che concentra la propria operatività sui progetti di sistema e azioni coordinate per settore e per paese. 

L’azione 3.4.1 promuove le iniziative finalizzate ad orientare, specializzare e concentrare geograficamente o tematicamente l’azione di internazionalizzazione regionale attraverso azioni coordinate per Paese o per Settore, che possono includere scouting, missioni esplorative, missioni di outgoing e incoming, servizi di orientamento, partecipazione a manifestazioni fieristiche, cicli di seminari e workshops, azioni di visibilità su media/reti commerciali estere ed eventi di partenariato internazionali. I beneficiari sono le imprese (escluse le grandi imprese) in forma singola o associata, pubbliche amministrazioni ed enti pubblici. 

L’azione prevede la costruzione di specifici progetti integrati in cui la Pubblica Amministrazione regionale svolge un’azione di tipo servente tesa a rafforzare la presenza del sistema economico produttivo delle PMI regionali su specifici mercati nazionali e internazionali e attraverso azioni coordinate. Nel caso della partecipazione a fiere l’agevolazione consiste nell’offerta dello spazio fieristico e di altri servizi collaterali a titolo gratuito alle PMI regionali. La partecipazione alla fiera, così come da Delibera di Giunta n.473 del 20/11/2018 di approvazione della base giuridica dell’azione 3.4.1., è da intendersi aiuto di stato indiretto e viene disciplinata ai sensi del Regolamento(UE) n. 1407/2013 cosiddetto “de minimis”.

Il programma dell'anno 2021 sarà pubblicato non appena disponibile.

Contatti

Dipartimento Regionale alle Attività Produttive Servizio 4s – Internazionalizzazione, attività promozionale e PRINT

internazionalizzazione.ap@regione.sicilia.it

I servizi regionali