Regione Piemonte

Piemonte

Gli orientamenti strategici regionali in tema di export e internazionalizzazione

La Regione Piemonte promuove politiche di internazionalizzazione del sistema economico, in particolare con azioni di stimolo finalizzate al rafforzamento dell’export come componente trainante dell’economia piemontese, nell’ambito del Programma Operativo del POR FESR 2014-2020.

Il Programma Operativo prevede, infatti, una specifica Azione denominata "Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale".

All’interno di tale azione è stata avviata nel triennio 2017-2019, e riconfermata per gli anni 2020-2022 una misura per il finanziamento di Progetti Integrati di Filiera - PIF rivolta a consolidare la presenza competitiva e la proiezione internazionale delle PMI piemontesi nell’ambito di alcune filiere produttive di eccellenza del territorio, favorendone la penetrazione organizzata nei mercati esteri e, al tempo stesso, la capacità di presidio da parte delle singole imprese.

Le filiere individuate, in coerenza con la strategia S3 regionale, sono: Automotive & Transportation, Aerospazio, Meccatronica, Clean Tech & Green Building, Abbigliamento-Alta Gamma-Design, Agroalimentare, Tessile.

La logica dei Progetti Integrati di Filiera è quella di evitare la frammentazione di interventi a sostegno delle imprese basati su una pluralità di iniziative tra loro scollegate adottando invece un approccio integrato su scala regionale, mirato a valorizzare il sistema delle imprese appartenenti ad una stessa filiera produttiva, offrendo alle aziende aderenti al progetto un articolato pacchetto di servizi. Le attività sono realizzate su incarico regionale da Ceipiemonte s.c.p.a, ente in house istituzionalmente preposto all’internazionalizzazione del sistema produttivo piemontese.

I servizi regionali di assistenza alle imprese

Servizi di affiancamento e consulenza

Nell’ambito dei PIF sono previste molteplici attività di assistenza alle imprese, anche in modalità digitale, riconducibili a due principali tipologie di azioni:

  1. Azioni a favore del sistema economico produttivo regionale nel suo insieme
  2. Azioni di investimento, a favore delle PMI piemontesi ammesse al progetto e individuate a seguito di avviso pubblico.

La tipologia 1 prevede attività quali:

  • Percorsi collettivi volti alla crescita culturale e competitiva per le imprese che intendono proporsi ed operare sui mercati internazionali. Attività quali incontri e webinar su focus Paese e/o problematiche settoriali quali normative internazionali, contrattualistica commerciale, digitalizzazione ecc.
  • Percorsi di supporto all’aggregazione attraverso tavoli tecnici per analizzare la domanda internazionale, adeguare il prodotto, presentare offerte aggregate anche attraverso la predisposizione di materiali promozionali comuni e il progressivo impiego di strumenti digitali.

La tipologia 2 prevede attività quali:

  • Percorsi individuali volti alla crescita culturale e competitiva per le imprese che intendono proporsi ed operare sui mercati internazionali, con attività di preparazione all'internazionalizzazione, ivi inclusa la digitalizzazione dell'offerta e dell'incontro con la domanda.
  • Partecipazione in forma collettiva a fiere internazionali, eventi espositivi, business convention, sia fisicamente che in modalità virtuale, con esposizioni su piattaforme digitali ecc., anche con la predisposizione di materiali promozionali comuni.
  • Organizzazione di eventi con incontri B2B fra aziende piemontesi e straniere realizzati sia all’estero sia attraverso missioni di incoming di buyer stranieri o di gruppi multinazionali che su marketplace, piattaforme digitali ed altri strumenti di incontro anche virtuali fra domanda e offerta.
  • Assistenza continuativa individuale alle imprese, accompagnamento e follow up su mercati prioritari o verso key player di riferimento, monitoraggio tematiche specifiche nell’ottica dello sviluppo di business, anche con la fornitura di servizi sui mercati stranieri.

L’obiettivo è che grazie al PIF le aziende siano maggiormente strutturate per affrontare le sfide internazionali nel post emergenza, acquisendo contatti e nuovi clienti sui principali mercati, utilizzando strumenti tecnici e commerciali utili al miglioramento delle capacità aziendali di promozione dei propri prodotti e/o servizi anche attraverso canali digitali.

Servizi di supporto finanziario

Nell'ambito della tipologia 2 “azioni di investimento” (v. Servizi di Affiancamento e Consulenza) ogni impresa ammessa ai PIF può beneficiare di un’agevolazione fino ad un massimo di euro 15.000 € per annualità e per PIF a cui è stata ammessa, concesso ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis».

L’aiuto si sostanzia in un abbattimento dei costi che la PIM aderente ai Progetti Integrati di Filiera dovrebbe sostenere per le attività cui decide di partecipare nell’ambito del progetto.

Il “valore” di tale abbattimento di costo viene comunicato all’impresa in occasione delle circolari finalizzate a raccogliere le adesioni ad ogni singola iniziativa ed effettivamente attribuito solo a conclusione della stessa.

Per il 2021, per agevolare al massimo le attività delle imprese nel difficile periodo della pandemia da COVID 19, è prevista la totale gratuità delle iniziative previste nel progetto a cui la singola impresa decide di partecipare, entro il costo massimo di 8.000 euro per iniziativa.

Per quanto riguarda le attività a favore del sistema economico produttivo regionale nel suo insieme - tipologia 1-  la partecipazione delle aziende è totalmente gratuita.

Strutture dedicate

Regione Piemonte – Settore Affari Internazionali e Cooperazione Decentrata, struttura della Regione Piemonte responsabile dei “Progetti Integrati di Filiera”.

Il Settore si occupa di attuare gli indirizzi regionali in materia di internazionalizzazione del sistema economico piemontese curando la predisposizione e attuazione delle misure di sostegno per le imprese.

Ceipiemonte s.c.p.a. ente in house della Regione Piemonte così come delle Camere di Commercio del territorio istituzionalmente preposto all’internazionalizzazione del sistema produttivo piemontese. Svolge per conto dei soci attività rivolte a rafforzare lo sviluppo del business delle imprese piemontesi sui mercati esteri, garantendo alle imprese supporto formativo e consulenziale, assistenza tecnica, accompagnamento all’ internazionalizzazione, iniziative promozionali, supporto all’aggregazione.

È il soggetto esecutore dei Progetti Integrati di Filiera su incarico della Regione Piemonte.

Contatti

Regione Piemonte – Settore Affari Internazionali e Cooperazione Decentrata

affari.internazionali@regione.piemonte.it
011-4321304

Finpiemonte s.p.a.

011/57.17.777

Centro Estero per l’Internazionalizzazione del Piemonte

+39 011 6700511

I servizi regionali